Treviso: contributi alla competitività per il settore commerciale

La Camera di Commercio di Treviso ha pubblicato un bando per la concessione di contributi finalizzati a sostenere e migliorare la competitività del settore commerciale. Le richieste di contributo possono essere inoltrate da imprese, con sede legale ed operativa in Provincia di Treviso, esercenti le attività di commercio al dettaglio in sede fissa con una superficie di vendita non superiore ai 400 mq, quelle alberghiere (comprese le attività di affittacamere e di locanda), della ristorazione e della somministrazione, di tabaccherie e edicole, di commercio al dettaglio ambulante e di agente e/o rappresentate di commercio.

Al fine di sostenere la competitività del settore commerciale sono ammissibili a contributo le seguenti tipologie di intervento, che per le attività di commercio al dettaglio con sede fissa, alberghiera, tabaccherie ed edicole possono essere di ammodernamento delle vetrineideazione, realizzazione, messa in rete, implementazione ed aggiornamento di siti Internet aziendaliazioni di promozione mirata sui motori di ricerca della rete e di indicizzazione dei siti Internetrealizzazione di sistemi di E-Commerce Business to Business o Business to Consumer funzionanti per l’esecuzione di transazioni di acquisto e vendita on line.

Per l’attività di commercio al dettaglio ambulante, invece, saranno ammissibili le spese per l’acquisto del veicolo commerciale nuovo e del relativo allestimento, nonché acquisto delle attrezzature connesse all’attività, mentre per l’attività di agente o rappresentate di commercio quelle relative all’acquisto dell’autoveicolo nuovo, purché si tratti di primo autoveicolo o di sostituzione dell’unico mezzo già esistente. A sostegno degli investimenti l’aiuto è concesso sotto forma di contributo in conto capitale, la cui entità varia a seconda dell’attività da implementare e comunque entro un massimo di importo erogabile pari a 8.000 euro.

Le aziende interessate dovranno inviare il modulo di adesione dal 20 settembre 2014 al 30 settembre 2014.

Per maggiori informazioni si rimanda alla consultazione del seguente link.