Teramo: abbattimento degli interessi per le Pmi

La Camera di Commercio di Teramo agevola l’accesso al credito delle imprese tramite l’abbattimento dei tassi di interesse su prestiti erogati dalle banche convenzionate. Possono presentare richiesta per ottenere i contributi le Pmi e loro consorzi con sede legale ed operativa nella provincia di Teramo, rientranti nei limiti stabiliti dal regime de minimis relativo agli aiuti di Stato. L’ammontare del prestito assistito da contributo, per ogni singola azienda non può essere superiore a 50.000 euro di cui 25.000 euro per le scorte e una durata superiore a 84 mesi. Il contributo consiste nell’abbattimento di 3 punti percentuali del tasso di interesse relativo al finanziamento accordato dall’istituto di credito.

Sono agevolabili le operazioni di finanziamento effettuate, anche tramite organismi di garanzia fidi, e relative ad investimenti per interventi diretti a: acquisto, costruzione, ampliamento, recupero, ristrutturazione di laboratori e negozi specificamente destinati all’attività produttiva; innovazioni tecnologiche e di prodotto; acquisto di macchine, automezzi, e attrezzature nuove o usate; adeguamento degli impianti a nuove tecnologie ai fini competitivi; acquisto di ausili, attrezzature ed arredi personalizzati che permettano di risolvere le esigenze di accessibilità e di fruibilità di soggetti portatori di bisogni speciali, nonché macchinari, impianti ed attrezzature necessarie a migliorare le prestazioni ambientali delle strutture.

Sono altresì ammissibili a finanziamento anche le operazioni per: adeguamento alle leggi sulla sicurezza sui luoghi di lavoro e sugli impianti elettrici; realizzazione di dispositivi antinquinamento previsti dalla vigenti disposizioni; introduzione di sistemi di certificazione di qualità aziendale e di prodotto, e sistemi di qualità aziendale; acquisto di materie prime e scorte; consolidamento di passività a breve, medio e lungo termine; ripiano delle passività nei confronti di Enti previdenziali ed Erario; avvio di nuove imprese costituite nel periodo che va dal primo gennaio al 31 ottobre 2014.

Per fruire dei benefici le imprese possono presentare le domande di contributo, redatte sulla base del fac-simile sotto riportato, sottoscritte dal titolare o rappresentante legale dell’impresa, dovranno essere trasmesse esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica certificata cciaa.teramo@te.legalmail.camcom.it dalle ore 8.00 del 28 aprile 2014 fino ad  esaurimento risorse, e comunque non oltre il 30 settembre 2014. Per ulteriori informazioni, basta cliccare sui seguenti link per trovare il bando completo, la domanda di partecipazione e l’elenco degli istituti di credito.