TalentItaly: sviluppo di corsi online per scuole ed università italiane

bloglive_d6cb2c0ef48c92455dbab55cb67bc4e1-700x357

TalentItaly, il programma di Challenge Prize primo nel suo genere in Italia, prevede la creazione di sfide aperte ai cittadini per promuovere l’innovazione in settori come la Digital and Open Education, uno dei principali argomenti su cui l’istruzione italiana e europea oggi sono chiamate a confrontarsi. La prima sfida disponibile sul sito è quella proposta dal MIUR riguardante i Massive Open Online Course (Mooc), corsi online aperti a un numero illimitato di studenti.Le proposte possono essere presentate da tutti i cittadini italiani o stranieri residenti sul territorio nazionale, le start up innovative, le spin off accademiche, le università, i centri di ricerca e le scuole.

I soggetti proponenti dovranno realizzare dei Mooc in linea con gli obiettivi di TalentItaly, che si contraddistinguano per l’alto livello qualitativo e che siano fruibili su una delle piattaforme disponibili online. In particolare, i Mooc dovranno prevedere l’accesso gratuito, la disponibilità online dei contenuti del corso e di tutti i materiali didattici, la possibilità di fruizione del corso su larga scala, le verifiche online dei livelli di apprendimento raggiunti dagli studenti, un’attività di supporto alla didattica che prevedano interazione tra docente e studente e la certificazione finale che attesti il conseguimento degli obiettivi formativi da parte dello studente.

La valutazione delle proposte è articolata in due fasi. Nella prima è prevista una preselezione effettuata da una giuria di esperti che deciderà quali proposte potranno essere ammesse nella seconda fase. Quest’ultima avrà una durata di sei mesi, al termine dei quali si procederà all’assegnazione dei premi. Il primo classificato si aggiudicherà € 100.000, mentre per il secondo, il terzo e il quarto ci saranno in palio € 20.000 ciascuno. Le proposte possono essere inviate attraverso la piattaforma online presente sul sito ufficiale www.talentitaly.it a partire dal 3 marzo 2014 e non oltre il 3 aprile 2014.