Sostegno alle start up

Sostegno alle start up di Brescia con un contributo a fondo perduto fino al 50%

È in scadenza nei prossimi giorni il sostegno alle start up per la regione Lombardia della Camera di Commercio industria, Artigianato e Agricoltura di Brescia a sostegno delle start up. Sono stati stanziati 30.000€ per promuovere e incentivare la riqualificazione territoriale.

Area Geografica: Lombardia
Scadenza: 15/11/2017
Beneficiari: PMI, Micro Impresa
Settore: Turismo, Artigianato, Commercio, Servizi/No Profit
Spese finanziate: Avvio attività
Agevolazioni: Contributo a fondo perduto
Dotazione Finanziaria: 30.000€

Descrizione del bando

Le start up sono quelle imprese di nuova costituzione in cerca di soluzioni strategiche e organizzative che possano essere ripetibili e crescere in maniera indefinita. La Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Brescia ha stanziato un fondo di 30.000€ per il sostegno alle start up di Brescia con l’obiettivo di promuovere la riqualificazione territoriale.

Chi può beneficiare del contributo

A poter beneficiare del contributo per il sostegno alle start up sono tutte le micro PMI di Brescia che operano nel settore del turismo, del commercio e dei servizi che abbiano avviato la propria attività all’interno del DUC di Brescia, dal 29/11/2016 al 31/10/2017.

Progetti ammessi

Le spese ammissibili per questo incentivo riguarda gli interventi effettuati, dal 29/11/2016 al 31/10/2017, per i seguenti interventi:

  • spese per locazioni immobiliari fino a 3 mensilità massime;
  • spese per l’assunzione di personale con contratto a tempo indeterminato;
  • spese (al netto dell’IVA) per l’organizzazione di iniziative e di eventi per promuovere la propria attività

Forma ed entità dell’agevolazione

Il contributo per il sostegno alle start up viene concesso nella misura del 50% (al netto dell’IVA) del costo totale sostenuto. La spesa minima ammessa è di 1.000€, mentre quello massimo è di 3.000€ (sempre al netto dell’IVA). Qualora, terminata l’istruttoria di tutte le richieste, permangano ancora delle risorse finanziarie, tale contributo potrà essere aumentato fino a 5.000€.