Smart&Start: in arrivo i webinar per conoscere le novità del programma.

Smart&Start, l’iniziativa di Invitalia a sostegno delle startup innovative,  si rivolge a start-up innovative di piccola dimensione già iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese. Possono partecipare anche team di persone fisiche che intendono costituire una start-up innovativa in Italia, anche se residenti all’estero o di nazionalità straniera. Le attività ammesse riguardano la produzione di beni ed erogazione di servizi, con forte contenuto tecnologico e innovativo, oppure che si qualificano come prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale o, ancora, che si basano sulla valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e privata.

Il bando finanzia progetti che prevedono programmi di spesa, di importo compreso tra 100 mila e 1,5 milioni di euro, per beni di investimento e/o per costi di gestione. Le spese devono essere sostenute dopo la presentazione della domanda ed entro i 2 anni successivi alla stipula del contratto di finanziamento. Le agevolazioni finanziarie vengono concesse sotto forma di un mutuo senza interessi, il cui valore può arrivare fino all’80% delle spese ammissibili con un massimo di  un milione e 200 mila euro, nel caso in cui la start-up abbia una compagine costituita da giovani e/o donne o abbia tra i soci un dottore di ricerca che rientra dall’estero, oppure fino al 70% delle spese ammissibili fino ad un massimo di un milione e 50 mila euro negli altri casi.

Per far conoscere la nuova procedura di accesso ai finanziamenti agevolati, sono organizzati degli incontri informativi online. Durante le webinar saranno non solo illustrate le caratteristiche generali dell’incentivo ma anche la piattaforma online. Il prossimo appuntamento  è fissato per l’11 febbraio 2015 alle 10,30 e durerà circa un’ora, lasciando spazio alle domande dei partecipanti nella parte conclusiva. L’iniziativa sarà replicata anche il prossimo 20 febbraio. Per le iscrizioni basta seguire questo link con il form di registrazione. Sarà possibile mandare le domande di contributo per il programma a partire dal 16 febbraio 2015 quando sarà disponibile per l’intero territorio nazionale.