Puglia: un bando per sostenere le microimprese con il Fondo NIDI

Economia-Fondi-nidi

La regione Puglia, con il sostegno dell’Unione Europea, mediante il Fondo NIDI mira a sostenere la costituzione di nuove imprese attraverso un contributo a fondo perduto e un prestito rimborsabile. L’iniziativa, attuata nell’ambito del Programma Operativo FESR 2007-2013, offre un aiuto reale aiuto a quanti desiderino avviare una propria attività, ma non hanno i mezzi per farlo. Le agevolazioni messe a disposizione dal bando potranno essere richieste anche dalle imprese già esistenti solo se create da meno di 6 mesi e non abbiano ancora hanno ricevuto alcun pagamento.

In generale, i destinatari del contributo sono coloro che vogliono avviare una nuova impresa che, però, dovrà essere partecipata per almeno la metà, sia per quanto riguarda il capitale che il numero dei soci, da donne con un’età superiore di 18 anni, giovani tra i 18 e i 35 anni, disoccupati che non abbiano avuto rapporti di lavoro subordinato negli ultimi 3 mesi, persone in procinto di perdere un posto di lavoro e lavoratori precari con partita IVA con un fatturato inferiore a 30 mila euro. Occorre sottolineare che l’impresa da creare dovrà avere meno di 10 dipendenti.

I settori per cui è possibile richiedere i finanziamenti sono quelli per le costruzioni e l’edilizia, l’affittacamere e bed&breakfast, la ristorazione con cucina, la riparazione di autoveicoli e motocicli, le attività manifatturiere, le agenzie di viaggio, l’istruzione, la sanità e l’assistenza sociale non residenziale, le attività scientifiche e tecniche, i servizi di informazione e comunicazione, la sanità e l’assistenza sociale non residenziale, le attività artistiche e di intrattenimento e divertimento e, infine, le attività di servizi per la persona.

Per poter accedere alle agevolazioni è necessario compilare una domanda preliminare in cui vengono descritti tutti i principali aspetti del progetto, comprese le caratteristiche economiche, i profili dei soggetti proponenti, gli investimenti e le spese previste. Per i richiedenti selezionati seguirà un colloquio di tutoraggio durante il quale saranno verifiche le competenze pregresse in relazione al progetto che si desidera avviare. Per avere maggiori informazioni sul Fondo NIDI, è sufficiente collegarsi al sito web ufficiale www.nidi.regione.puglia.it.