Nuovo bando dalla Regione Veneto per finanziamento a fondo perduto

cloud-computing

La Regione Veneto con l’avviso pubblico “Interventi di Aiuto alle PMI per l’Accesso ai Servizi Telematici” ha stanziato 2 milioni di euro di contributi alle imprese per favorire l’adozione dei nuovi servizi digitali in modalità Cloud Computing la cosiddetta nuvola informatica —, la nuova tecnologia per l’archiviazione e la memorizzazione dei dati. L’obiettivo è quello di sostenere le imprese venete nella competizione sui mercati globali, appoggiando, in particolare, la migrazione verso il nuovo paradigma digitale.

Il contributo potrà essere richiesto per la fruizione di servizi digitali erogati in modalità cloud computing, sotto forma di servizi applicativi Saas (Software as a Service), Informatici infrastrutturali Iaas (Infrastructure as a Service) e digitali PaaS (Platform as a Service). Le spese ammissibili riguarderanno unicamente i costi sostenuti dal beneficiario nei primi 12 mesi solari successivi alla presentazione della domanda o alla stipula del contratto per la fruizione di uno o più servizi cloud computing. I finanziamenti a fondo perduto potranno coprire fino al 75% degli esborsi sostenuti, fermo restando la soglia minima di spesa pari a 2.500 euro e quella massima di 20 mila euro. Si ricorda che per le spese relative a canoni di configurazione e installazione, sarà possibile usufruire dei contribuiti solo per un massimo del 20% della spesa complessiva e, in ogni caso, solo nel caso di contratti sottoscritti dopo la presentazione della domanda.

I beneficiari del bando sono le PMI, come imprese individuali, società cooperative, di persone o di capitali, che siano iscritte al registro delle imprese, risultino attive e abbiano almeno una sede ubicata nella regione Veneto funzionante in data 25 ottobre 2013, ovvero quella di pubblicazione del bando. Le domande dovranno pervenire entro le ore 24.00 del 28 febbraio 2014 mediante posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo email protocollo.generale@pec.regione.veneto.it, pena la non ammissibilità della richiesta. Per ulteriori informazioni sui contributi e le modalità di fruizione degli stessi, il decreto è visualizzabile qui sul sito della Regione Veneto.