Italia: il bando “Disegni + 2” per valorizzare i disegni industriali

La Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico e Unioncamere promuovono un bando volto a supportare le imprese nella valorizzazione di disegni e modelli industriali attraverso agevolazioni concesse nella forma di contributo in conto capitale. Obiettivo dell’iniziativa è quella di sostenere la capacità innovativa e competitiva delle micro, piccole e medie imprese attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni e modelli industriali sui mercati nazionale e internazionale. Oggetto dell’agevolazione è la realizzazione di un progetto finalizzato alla valorizzazione di un disegno o modello, singolo o multiplo.

Saranno riconosciute ammissibili le spese sostenute in una prima fase di produzione per l’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno o modello per la messa in produzione di nuovi prodotti a esso correlati, oppure in una seconda fase di commercializzazione, per l’acquisizione di servizi specialistici esterni per la commercializzazione del titolo di proprietà industriale. Le risorse disponibili per l’attuazione del bando ammontano complessivamente a 5.000.000 euro.  Le agevolazioni saranno concesse come contributo in conto capitale per la realizzazione del progetto, non oltre l’80% delle spese ammissibili e comunque nei limiti di 65 mila euro per la produzione e 15 mila euro per la commercializzazione. 

La compilazione del form on line consente l’attribuzione del numero di protocollo, che deve essere riportato nella domanda di agevolazione. Le imprese devono presentare la domanda per l’agevolazione entro 10 giorni dalla data del protocollo assegnato, che sono calcolati a partire dal giorno successivo a quello di assegnazione. Se il 10° giorno utile per l’invio della domanda di agevolazione cade nei giorni di sabato o festivi, tale termine si intende prorogato al primo giorno lavorativo successivo. In generale, le domande di agevolazione possono essere presentate a partire dal 6 novembre 2014 e fino all’esaurimento delle risorse disponibiliPer tutti i dettagli, è possibile consultare il bando ufficiale.