Fonservizi: un bando per promuovere i piani formativi nelle imprese

fonservizi

Fonservizi (Fondo Servizi Pubblici Industriali) ha pubblicato un nuovo avviso pubblico per promuovere la creazione di piani formativi per il consolidamento e lo sviluppo dell’occupabilità dei lavoratori ed aumentare la competitività delle imprese. Possono presentare i piani formativi le imprese italiane, sia in forma singola che associata, e gli organismi accreditati per la formazione. Con una dotazione complessiva di 700 mila euro, l’iniziativa finanzierà la formazione di lavoratori e lavoratrici appartenenti alle imprese beneficiarie e appartenenti alle tipologie aziendale, settoriale e territoriale. Le aree considerate prioritarie ai fini del bando sono quelle associate ai comparti che costituiscono il fondo.

Nello specifico ci si riferisce in primis al settore dei trasporti pubblici locali, con piani rivolti allo sviluppo di comunità intelligenti e mobilità sostenibile. Poi si parla del settore di acqua, luce e gas, con attenzione alle tematiche della sostenibilità ambientale, dell’efficienza e della qualità dei servizi. Il terzo è dedicato all’igiene urbana, con lo sviluppo delle capacità di pianificazione e una programmazione aziendale orientate alla sostenibilità ecologico-economica. Sono indicati anche altri settori, in cui sostenere piani formativi dedicati allo sviluppo e alla programmazione di interventi volti a favorire l’inclusione sociale, a contrastare la povertà, a incentivare politiche dell’abitare e ad incrementare la salute delle persone.

La durata massima dei piani formativi non deve essere superiore ai 12 mesi. Ogni impresa riceverà un finanziamento in base al numero dei lavoratori impiegati al suo interno. La quota massima stabilita fino a 10 dipendenti è pari a € 7.500, da 11 a 50 sale a € 15.000 e da 51 a 100 dipendenti a € 25.000. Superati il centinaio, i numeri salgono proporzionalmente: da 101 a 250 dipendenti si può disporre di un finanziamento massimo di € 37.500 mentre da 251 a 500 dipendenti il contributo può arrivare a € 50.000. Per le imprese con un numero di dipendenti da 501 a 1.000 si parla di € 75.000. Quelle con oltre 1.000 dipendenti potranno ricevere fino a € 100.000.

Le domande con i progetti vanno inviati a Fonservizi con consegna a mano o attraverso una raccomandata con ricevuta di ritorno entro e non oltre il 31 gennaio 2014. Per ulteriori informazioni si può consultare la pagina dedicata al bando, al seguente indirizzo.