Firenze: intervento a favore delle start up di imprese turistiche

La Camera di Commercio di Firenze ha destinato la somma di € 30.000 dando il via ad un nuovo bando destinato alle piccole e medie imprese turistiche della provincia di Firenze per sostenere le start up nelle spese di avvio e di costituzione. Possono partecipare al bando le PMI turistiche attive ed esercenti attività ricettiva, di prenotazione, tour operator e agenzia di viaggio (codice Ateco 2007 55 e 79), con sede legale e/o operativa iscritta al Registro delle Imprese di Firenze, che siano in regola per quanto concerne gli adempimenti previdenziali ed assistenziali. Sono escluse le imprese attive nei settori carboniero, della pesca e dell’acquicoltura.

Sono considerate ammissibili le spese di costituzione (spese notarili, spese per le pratiche di iscrizione presso Registro Imprese, Agenzia Entrate, INPS, INAIL, Comune, ecc. con esclusione di imposte, tasse e diritti camerali), le spese per la frequenza di corsi di formazione mirati all’acquisizione dei requisiti professionali e per adempimenti formativi obbligatori (es. Haccp, sicurezza sui luoghi di lavoro, ecc.) organizzati da agenzie formative accreditate, e le  spese per consulenze tecniche (relazioni tecniche per idoneità locali, notifica sanitaria, progettazione locali e direzione lavori, studi di fattibilità e relativi business plan, ecc.).

La somma stanziata dalla Camera di Commercio ammonta a € 30.000. Ogni impresa selezionata riceverà un contributo dall’entità pari all’80% delle spese ammissibili, per un importo non superiore a € 3.000 ed un minimo di spese ammissibili di € 500. Le domande di partecipazione devono essere trasmesse tramite posta elettronica certificata entro il 15 dicembre 2014. Le domande pervenute che non potranno beneficiare del contributo a causa dell’esaurimento dei fondi stanziati saranno poste in lista di attesa in base all’ordine cronologico. In caso di nuovo stanziamento a favore dell’iniziativa l’ufficio provvederà ad istruirle con le stesse modalità sopra riportate.

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il bando.