Firenze: contributi alle imprese del commercio

La Camera di Commercio di Firenze ha dato il via ad un nuovo bando mirato ad incentivare i processi di innovazione organizzativa e le spese di start up delle piccole e medie imprese commerciali della provincia di Firenze. Il bando è rivolto alle PMI attive ed esercenti l’attività di commercio al dettaglio e all’ingrosso nei settori alimentare e non alimentare, nonché attività di somministrazione attive.

Sono considerate ammissibili le spese sostenute dalle start up per la costituzione dell’impresa (spese notarili, spese per le pratiche di iscrizione presso Registro Imprese, Agenzia Entrate, INP, INAIL, Comune ecc. con esclusione di imposte, tasse e diritti camerali), per la frequenza di corsi di formazione propedeutici all’acquisizione dei requisiti professionali nonché per adempimenti formativi obbligatori organizzati da agenzie formative accreditate e per consulenze tecniche necessarie all’avvio dell’attività (es. relazioni tecniche per idoneità locali, notifica sanitaria, progettazione locali e direzione lavori, studi di fattibilità e relativi business plan, ecc.).

Per quanto riguarda l’innovazione professionale, sono considerate ammissibili le spese per consulenze (finalizzate al miglioramento delle performance attraverso una diversificazione, riconversione o riorganizzazione aziendale, riorganizzazione delle risorse umane, studi di fattibilità e relativi business plan, progetti di marketing aziendale), per la partecipazione a corsi di formazione specifici dedicati alla riconversione o riorganizzazione aziendale organizzati da agenzie formative accreditate e quelle per investimenti necessari ad attuare processi di diversificazione, riconversione e riorganizzazione aziendale (es. acquisti di beni strumentali, realizzazione sito e-commerce, ecc).

La somma messa a disposizione dalla CCIAA di Firenze ammonta a € 50.000. Ogni progetto selezionato riceverà un contributo dall’entità pari al 80% delle spese sostenute fino ad un massimale di € 3.000 ed un minimo di spese ammissibili di € 500. Le domande di partecipazione vanno inviate tramite posta elettronica certificata entro il 15 dicembre 2014. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il bando ufficiale.