Europa: finanziamenti ai progetti transnazionali di ricerca

L’obiettivo principale della Joint Transnational Call lanciata dal consorzio Flag-Era è quello di supportare progetti transnazionali di ricerca in sinergia con le due Fet flagship Graphene sull’innovazione tecnologica dei laboratori accademici e Human Brain Project sulla conoscenza del cervello umano. Si tratta di iniziative di ricerca scientifica multidisciplinari su larga scala progettate per fornire una base solida e ampia per l’innovazione tecnologica futura e lo sfruttamento economico in varie aree. In particolare, le FET Flagship Graphene e Human Brain Project sono le prime a ricevere finanziamenti da parte della Commissione Europea. Possono partecipare al bando gruppi di tre enti con personalità giuridica provenienti da tre paesi diversi tra quelli dell’area europea.

Nell’ambito di Graphene Flagship, sono ammessi le seguenti aree di intervento: computational modelling of devices and systems, advanced nanofabrication and spintronics, active thz components, multifunctional composites, functional coatings, nanofluidics applications, biological and chemical sensors, immunogenomics and proteomics, new layered materials and heterostructures, energy, prototypes. Per quanto riguarda l’Human Brain Project, le aree previste sono: targeted mapping of the mouse brain, targeted mapping of the human brain, theoretical and mathematical foundations of neuroscience, neuroinformatics, brain simulation, high performance computing, medical informatics, neuromorphic computing, neurorobotics, ethics and society. Il bando si articola in un’ unica fase, le proposte pervenute per tempo e ritenute eleggibili saranno valutate da un pannello di valutazione scientifica (Sep) internazionale con la collaborazione di esperti esterni.

Sulla base di questa valutazione e dei fondi disponibili sarà costituita una lista di progetti raccomandati per il finanziamento. L’Italia partecipa a questo progetto Era-net con l’importo di un milione di euro messo a disposizione dal Miur per ciascuna delle due tematiche,  di cui una metà nella forma di contributo alla spesa e l’altra come credito agevolato. L’entità massima concedibile per finanziamento è pari al 60% del valore della proposta progettuale. Le domande di partecipazione devono essere trasmesse tramite procedura elettronica entro il 27 gennaio alle 12. I livelli di finanziamento così come i criteri di eleggibilità con gli altri requisiti applicabili a livello nazionale sono riportati nell’avviso integrativo pubblicato su questo sito.