Dalla Regione Abruzzo 20 milioni di euro per le imprese

Rientrano nell’iniziativa “Lavoro Subito” i quattro progetti proposti dalla Regione Abruzzo a sostegno delle imprese abruzzesi, con un pacchetto da 20 milioni di euro subito disponibili. Le imprese e i giovani aspiranti imprenditori non devono lasciarsi sfuggire quest’opportunità, che vuole promuovere l’accesso al credito, la creazione di nuove start-up e l’occupazione.

Microcredito 2

Il primo bando si chiama “Microcredito 2”, che stanzia 10 milioni di euro sotto forma di finanziamenti a tasso agevolato. È rivolto a due categorie di soggetti: professionisti e lavoratori autonomi; società di cooperative e persone, ditte individuali, micro imprese. Per le persone fisiche, il finanziamento va dai 5 mila ai 10 mila euro, mentre per le persone giuridiche da un minimo di 10 mila ad un massimo di 25 mila euro. La durata è di 60 mesi, con tasso agevolato all’1%. Le domande possono essere spedite dal 10 al 20 dicembre 2013.

Goal

La seconda parte dell’iniziativa prende il nome di “Goal” (Giovani Opportunità per attività lavorative) ed è volto alla promozione delle start-up gestite da under 35. Il bando è riservato ai giovani dai 18 ai 35 anni residenti in Abruzzo che vogliano avviare nuove imprese in forma individuale, collettiva, cooperativistica o libero professionale. Lo stanziamento totale di 1,5 milioni di euro sarà erogato con la concessione di contributi a fondo perduto pari al 100% delle spese ammesse, con un importo massimo di 25 mila euro. Bisogna presentare le domande entro il 20 dicembre 2013.

imprese-abruzzo

Intraprendendo

Il terzo avviso, per l‘auto-impresa di disoccupati e inoccupati, prende il nome “Intraprendendo”. L’obiettivo è quello di incentivare la nascita di nuove start up a favore di tutti i residenti inoccupati o disoccupati in Abruzzo di età superiore ai 18 anni. I contributi possono essere richiesti per l‘avvio di un’attività d’impresa non ancora costituita o per una già costituita, a patto che questa non abbia ancora realizzato investimenti o effettuato ricavi. La cifra messa a disposizione è di 25 mila euro a fondo perduto. La scadenza per la presentazione delle domande è sempre entro il 20 dicembre.

Lavorare in Abruzzo 4

L’ultimo progetto è rivolto ai datori di lavoro e alle imprese per la stabilizzazione del personale precario. Si tratta della naturale prosecuzione del programma Lavorare in Abruzzo, con lo scopo di sostenere l’occupazione con il passaggio a contratti di lavoro a tempo indeterminato. Su un totale di 4,5 milioni di euro, 3 milioni sono destinati ad assunzioni da uno a cinque  unità lavorative e 1,5 milioni di euro per quelle superiori a cinque lavoratori. In dettaglio, sono previsti dei bonus da 10 mila euro per chi assume inoccupati, svantaggiati e disoccupati, mentre salgono a 15 mila nel caso di donne, disabili e giovani sotto i 35 anni d’età.  Le richieste possono essere spedite dal 10 al 20 dicembre.

Sul portale web regionale Coopcredito verranno pubblicate regolarmente le informazioni aggiornate sull’iniziativa. I testi dei bandi possono essere trovati qui, sul sito della Regione Abruzzo.