Contributo tutela e la conservazione dell’ambiente

Contributo fino al 100% per la tutela e la conservazione dell’ambiente in Friuli

Mai come in questo periodo storico la tutela e la conservazione dell’ambiente sia un’esigenza particolarmente sentita e altrettanto urgente, date le complesse dinamiche che stanno segnando questo settore. Entro il 23 gennaio del 2018 singoli agricoltori, enti pubblici territoriali, gestori del territorio (sia pubblici che privati) potranno richiedere un contributo a fondo perduto fino al 100% per “Investimenti non produttivi di conservazione e tutela dell’ambiente”. Tale agevolazione è contenuta sul BUR n. 43 del 25/10/2017.

Area Geografica: Friuli Venezia Giulia
Scadenza: 23/01/2018
Beneficiari: Ente pubblico, PMI, Micro Impresa
Settore: Agricoltura, Pubblico
Spese finanziate: Attrezzature e macchinari, Opere edili e impianti, Consulenze/Servizi
Agevolazioni: Contributo a fondo perduto
Dotazione Finanziaria: 1.000.000€

Descrizione del bando

Il bando in questione disciplina gli “Investimenti non produttivi di conservazione e tutela dell’ambiente”. Questi interventi devono essere realizzati su terreni agricoli per promuovere, da una parte, lo sviluppo sostenibile di un’attività agricola, forestale e agroalimentare e, dall’altra, contrastare l’abbandono della popolazione con il conseguente degrado delle zone montane e rurali.

Chi può beneficiare del contributo

I soggetti che possono richiedere il contributo per la tutela e la conservazione dell’ambiente in Friuli Venezia Giulia sono:

  • Agricoltori, sia singoli che associati;
  • Gestori del territorio, sia pubblici che privati
  • Gli enti pubblici territoriali.

Interventi ammessi

Gli interventi ammessi tra gli investimenti non produttivi di conservazione e tutela dell’ambiente di questo bando sono:

  1. Realizzazione o ripristino di bordure arboree o arbustive mono e pluristratificate e polispecifiche con la
    funzione di corridoi ecologici o frangivento anche con l’utilizzo di specie con funzione mellifera;
  2. Realizzazione di ambienti misti macchia-radura e ripristino di ecotoni;
  3. Realizzazione di pozze d’acqua e laghetti anche temporanei realizzati unitamente ad una fascia di
    rispetto con funzione di abbeveratoi o di tutela dell’avifauna e di altre specie animali di interesse comunitario.

Forma ed entità dell’agevolazione

Il contributo è erogato in conto capitale al quale viene applicata un’aliquota del 100% per il costo ritenuto ammissibile che va da un minimo di 5.000.00€ ad un massimo di 200.000.00.