opere italiane

Contributo a fondo perduto per la traduzione e la distribuzione di opere italiane

Se l’Italia ha raggiunto, e nonostante tutto ancora oggi mantiene, un primato a livello storico e culturale, lo deve anche e forse soprattutto al valore delle opere italiane. È importante dunque investire su di esse, non solo su quelle che nel passato hanno segnato i fasti di una cultura e di più epoche, ma anche quelli meritevoli e a noi contemporanei. Ecco dunque la ragione di questo bando che vuole finanziare e supportare la traduzione e la distribuzione all’esterno delle opere italiane di giovani autori, esecutori ed interpreti, non superiori ai 35 anni.

Area Geografica: Italia
Scadenza: 31/11/2017
Beneficiari: PMI, Micro Impresa, Persona fisica, Ente pubblico
Settore: Pubblico, Cultura, Servizi/No Profit
Spese finanziate: Innovazione, Ricerca e Sviluppo, Opere edili e impianti, Consulenze/Servizi, Promozione/Export, Attrezzature e macchinari
Agevolazioni: Contributo a fondo perduto
Dotazione Finanziaria: 927.500€

Descrizione del bando

Il presente bando vuole finanziare i progetti relativi alla traduzione e alla distribuzione all’estero di opere italiane di giovani sotto i 35 anni che siano residenti in Italia. Il finanziamento, tramite un contributo a fondo perduto, mira alla diffusione delle opere di autori, esecutori ed interpreti italiani.

Chi può beneficiare del contributo

I soggetti beneficiari che possono richiedere il contributo per la diffusione all’estero delle opere italiane vanno divisi in tre categorie: Libro e letteratura, Musica e Cinema. Eccoli nel dettaglio.

Per la sezione Cinema i requisiti sono:

  • titolari di partita IVA;
  • aventi sede legale in Italia o residenti in Italia (se persone fisiche);
  • che svolgono attività professionale di produzione e/o edizione e/o distribuzione cinematografica e che sono titolari di almeno n. 3 produzioni di opere cinematografiche o assimilate realizzate nel periodo 2011-2016;
  • che sono privi di qualsiasi causa di impedimento.

Per la sezione Libri e letteratura i requisiti sono:

  • titolari di partita IVA;
  • aventi sede legale in Italia o residenti in Italia (se persone fisiche);
  • che svolgono attività professionale di edizione di libri, periodici ed altre attività editoriali e che sono titolari di almeno n. 20 pubblicazioni edite/pubblicate nel triennio 2014-2016;
  • che sono privi di qualsiasi causa di impedimento.

Per la sezione Musica i requisiti sono:

  • titolari di partita IVA;
  • aventi sede legale in Italia o residenti in Italia (se persone fisiche);
  • che svolgono attività professionale di produzione e/o edizione e/o distribuzione discografica e che sono titolari di almeno n. 6 produzioni discografiche pubblicate nel triennio 2014-2016;
  • che sono privi di qualsiasi causa di impedimento.

Tipologia di progetti ammissibili

I progetti ammissibili nella traduzione e diffusione delle opere italiane sono:

Per la sezione Cinema i requisiti sono:

  • già edita e pubblicata in Italia;
  • realizzata da un regista di età non superiore ai 35 anni e residente in Italia (nel caso di opere a regia collettiva il 100% dei registi coinvolti dovrà avere un’età non superiore ai 35 anni ed essere residente in Italia);
  • la cui distribuzione all’estero sarà accompagnata da apposite attività di comunicazione e promozione;
  • la cui traduzione e distribuzione all’estero sarà curata da un soggetto proponente avente i requisiti previsti dal bando con riferimento al settore artistico in oggetto.

Per la sezione Libri e letteratura i requisiti sono:

  • già edita e pubblicata in Italia;
  • realizzata da un autore di età non superiore ai 35 anni e residente in Italia (nel caso di opere collettanee il 100% degli autori coinvolti dovrà avere un’età non superiore ai 35 anni ed essere residente in Italia);
  • la cui distribuzione all’estero sarà accompagnata da apposite attività di comunicazione e promozione;
  • la cui traduzione e distribuzione all’estero sarà curata da un soggetto proponente avente i requisiti previsti dal bando con riferimento al settore artistico in oggetto.

Per la sezione Musica i requisiti sono:

  • già edita e pubblicata in Italia;
  • eseguita/interpretata ed eventualmente composta da un artista di età non superiore ai 35 anni e residente in Italia (nel caso di band, gruppi musicali, ensemble od orchestre, almeno l’80% dei componenti dovrà avere un’età non superiore ai 35 anni ed essere residente in Italia);
  • la cui distribuzione all’estero sarà accompagnata da apposite attività di comunicazione e promozione;
  • la cui stampa e distribuzione all’estero (nonché eventuale adattamento) sarà curata da un soggetto proponente avente i requisiti previsti del presente bando con riferimento al settore artistico in oggetto.

Tipologia di progetti ammissibili

  • spese per la retribuzione del personale dipendente (tecnico, artistico, organizzativo-amministrativo) impiegato
  • nella realizzazione del progetto;
  • spese per il compenso del personale non dipendente (tecnico, artistico, organizzativo-amministrativo) impiegato nella realizzazione del progetto;
  • spese per servizi e prestazioni professionali di terzi (ivi incluse le spese relative al soggetto terzo indipendente iscritto all’Albo dei revisori legali dei conti che dovrà occuparsi di certificare i rendiconti delle spese del progetto come indicato all’art. 11 e all’art. 13 del presente bando);
  • spese per acquisto/noleggio di strumenti/attrezzature necessari alla realizzazione del progetto;
  • spese per locazione di immobili/spazi necessari per la realizzazione del progetto;
  • spese per acquisto di materiale di consumo e spazi pubblicitari (stampa, radio, tv) necessari alla realizzazione del progetto;
  • spese per vitto, alloggio e viaggi finalizzati alla realizzazione del progetto;
  • spese per adempimenti relativi al diritto d’autore connessi alla realizzazione del progetto;
  • spese per eventuale fidejussione (nel caso di richiesta di erogazione anticipata del contributo);
  • spese generali di gestione del soggetto beneficiario connesse all’utilizzo degli spazi/attrezzature proprie per la realizzazione del progetto (nei limiti del 20% rispetto al budget complessivo del progetto).

Forma ed entità dell’agevolazione

Per le opere italiane previsto il finanziamento in questo bando le risorse stanziate ammontano a 927.500€. Tali fondi sono suddivisi nei tre settori di intervento. Ogni progetto, indistintamente a quale categoria faccia parte, potrà ricevere un contributo non superiore ai 25.000€; questo contributo potrà coprire il costo totale delle spese sostenute dal progetto.