realizzazione progetti

Contributo a fondo perduto per la realizzazione di progetti in specifici settori dell’Umbria

La Fondazione CR Perugia ha emesso un bando per il finanziamento per la realizzazione di progetti realizzati da terzi, in settori specifici, tramite contributo a fondo perduto per il settore pubblico, servizi e non profit per la Regione Umbria.

Area Geografica: Umbria
Scadenza: 19/01/2018
Beneficiari: Ente pubblico, Consorzi/Onlus/Associazioni
Settore: Pubblico, No Profit/Servizi
Spese finanziate: Consulenze/Servizi, Attrezzature e macchinari
Agevolazioni: Contributo a fondo perduto
Dotazione Finanziaria: 1.650.000€

Descrizione del bando

Il presente bando, avviato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, vuole promuovere la realizzazione di progetti e iniziate da parte di terzi in alcuni settori specifici scelti tra quelli ammessi dalla normative vigente sulle fondazioni di origine bancaria. I settori cui è possibile richiedere il contributo a fondo perduto fino all’80% sono: Arte, Attività e beni culturali, Formazione, Educazione e Istruzione, Sviluppo locale, Ricerca scientifica e tecnologica, Salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa, Assistenza agli anziani, filantropia, volontariato e beneficenza.

Inoltre sono stati programmati anche i seguenti bandi su particolari tematiche:

  • Volontariato, Filantropia e Beneficenza
    • Bando “Verso un’inclusione occupazionale dei diversamente abili: laboratori occupazionali e percorsi individualizzati di inserimento lavorativo presso imprese”
  • Arte, Attività e Beni Culturali
    • Bando “Iniziative di restauro di opere d’arte” e “Promozione di eventi culturali di carattere innovativo” – pubblicazione prevista febbraio 2018;
  • Educazione, Istruzione e Formazione
    • Bando “Progetti di mediazione linguistica, rivolta ai soggetti che necessitano di implementare la lingua italiana, in quanto non lingua madre” per le scuole primarie e “Partiamo dagli adulti”: formazione ed accompagnamento dei genitori e degli insegnanti al rispetto ed all’utilizzo delle nuove tecnologie per la comunicazione” per le scuole secondarie di primo e secondo livello – pubblicazione prevista maggio 2018;
  • Ricerca Scientifica e Tecnologica
    • Bando “Nutrizione e sicurezza alimentare” e “Sostenibilità ambientale ed economia circolare” – pubblicazione prevista settembre 2018

Chi può beneficiare del contributo

Possono presentare domanda per accedere al contributo per la realizzazione di progetti suddetti, tutti i soggetti previsti nel regolamento Perseguimento della Finalità Istituzionali che sono stati costituiti da almeno 12 mesi dalla data di pubblicazione di questo bando. Ogni richiedente può presentare una domanda per una sola iniziativa o progetto; le Università per Stranieri di Perugia e l’Università degli Studi di Perugia potranno effettuare richiesta per un numero di progetti pari al 5% dei ricercatori e docenti afferenti al dipartimento.

Spese ammissibili

Sono ritenute ammissibili le seguenti spese per la realizzazione di progetti specifici per la regione Umbria:

  • quote da riversare a qualunque titolo ad altri soggetti o sezioni interne allo stesso richiedente;
  • spese “routinarie” del soggetto richiedente (es.: utenze, manutenzione, riparazioni, cancelleria, materiale di consumo, ecc.) o comunque riconducibili alla copertura dei costi di gestione (es.: affitto della sede);
  • spese inerenti la realizzazione di sagre e feste popolari;
  • spese di carattere voluttuario (pernottamento, ristorazione, viaggio o rappresentanza) salvo che siano state espressamente previste nel budget e nei limiti approvati;
  • spese relative a pubblicazioni che verranno distribuite attraverso i canali commerciali editoriali.

Forma ed entità dell’agevolazione

Il presente bando sulla realizzazione di progetti è regolato da un finanziamento che non potrà superare:

  • l’importo di € 50.000,00 per gli Enti Pubblici territoriali, Aziende Ospedaliere, Aziende Sanitarie, Università, Pubblica Istruzione, Enti Pubblici di Ricerca – tenuto conto che la Fondazione finanzierà i progetti fino ad una concorrenza massima del 60% del budget economico;
  • l’importo di € 35.000,00 per gli Enti e organizzazioni non profit, compresi gli Enti e le Organizzazioni Religiose riconosciuti, Diocesi e Parrocchie – tenuto conto che la Fondazione finanzierà i progetti fino ad una concorrenza massima dell’80% del budget economico.