centri di aggregazione giovanili

Contributo a fondo perduto per il sostegno ai centri di aggregazione giovanili del Piemonte

Una delle realtà che svolgono attività molto importanti nel nostro Paese sono i centri di aggregazione giovanili, all’interno dei quali vengono svolte attività culturali, ludiche, formative e di sostegno scolastico, integrando o a volte addirittura colmando, i limiti degli istituti scolastici. Sono dunque attività preziose per supportare i giovani, troppo spesso accusati di non essere all’altezza delle sfide della società contemporanea.

Area Geografica: Piemonte
Scadenza: 27/11/2017
Beneficiari: Ente pubblico
Settore: Pubblico
Spese finanziate: Export, Promozione, Servizi, Consulenze
Agevolazioni: Contributo a fondo perduto
Dotazione Finanziaria: 183.000€

Descrizione del bando

Il bando per l’erogazione del contributo a fondo perduto a favore dei centri di aggregazione giovanili è rivolto ai Comuni, sia singoli che associati, che vogliano sostenere le attività di questi centri, per la realizzazione di progetti, ai sensi della L.R. 16/95.

Chi può beneficiare del contributo

Possono presentare domanda per beneficiare del contributo a fondo perduto previsto dal bando tutti i Comuni del Piemonte, sia singoli che associati, nelle forme previste dalla legge, che diano la propria disponibilità a realizzare dei progetti che coinvolgano almeno 3 centri di aggregazione giovanili che abbiano, ovviamente, sede nel territorio piemontese.

Spese ammissibili

Il contributo a fondo perduto per i centri di aggregazione giovanili prevede la copertura delle spese per:

  • risorse umane specificatamente dedicate al progetto;
  • spese di pubblicità e promozione;
  • spese generali di funzionamento (utenze, affitto locali, materiali di consumo) sostenute dal soggetto beneficiario del contributo/finanziamento (massimo 10% del costo totale del progetto).

Forma ed entità dell’agevolazione

Il finanziamento, sotto forma di contributo a fondo perduto, per una dotazione finanziaria di 183.000€, assegnabile ad ogni progetto per il sostegno e la promozione delle attività dei centri di aggregazione giovanili sono quantificate in questo modo:

  • comune singolo o comuni associati sopra i 30.000 abitanti: da € 4.000,00 a € 5.000,00 (secondo il numero di centri di aggregazione coinvolti);
  • comune singolo e comuni associati fino a 30.000 abitanti: € 3.000,00.