terreni agricoli

Contributo a fondo perduto per il ripristino dei terreni agricoli della Sardegna danneggiati dalle calamità naturali

Il rischio d’impresa coinvolge, per le attività agricole, anche i danni conseguenti alle calamità naturali. Si tratta di fenomeni molto articolati, non sempre riconducibili ad un’unica causa, che compromettono più o meno parzialmente i terreni agricoli. Per la Sardegna è stato erogato un contributo a fondo perduto per il ripristino di questi, danneggiati da qualche calamità naturale.

Area Geografica: Sardegna
Scadenza: 11/01/2018
Beneficiari: PMI, Micro Impresa
Settore: Agricoltura
Spese finanziate: Attrezzature e macchinari, Opere edili e impianti
Agevolazioni: Contributo a fondo perduto
Dotazione Finanziaria: 2.500.000€

Descrizione del bando

Nello specifico il presente bando si rivolge al ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo delle aziende agricole che sono stati danneggiati e compromessi a seguito della tromba d’aria che si è verificato il 04/09/2015. Questa misura, con una dotazione finanziaria di 2.5000.00€, permette alle aziende agricole la permanenza sul territorio e la vitalità, ripristinando il potenziale produttivo zootecnico e agricolo di tutti quei terreni danneggiati da calamità naturali.

Chi può beneficiare del contributo

I soggetti beneficiari del presente contributo a fondo perduto per il ripristino dei terreni agricoli danneggiati da calamità naturali, sono tutte quelle imprese agricole, sia singole che associate, costituite in forma societaria.

Spese ammissibili

Le spese considerate ammissibili per richiedere e ottenere il contributo per il ripristino dei terreni agricoli danneggiati sono:

  • ripristino delle piantagioni arboree, arbustive, poliennali;
  • ricostruzione o riparazione dei fabbricati e di altri manufatti rurali, dei muri di sostegno, delle strade poderali, dei canali di scolo, delle opere di provvista di acqua e di adduzione dell’energia elettrica, la riparazione o il riacquisto di macchine, attrezzature, macchinari e impianti;
  • spese per riacquisto di animali.

Forma ed entità dell’agevolazione

Il bando prevede l’erogazione di un contributo in conto capitale pari al 100% del costo dell’investimento ammissibile per gli interventi per il potenziamento produttivo e il ripristino dei terreni agricoli danneggiati dalla tromba d’aria del 4/09/2015.

Ogni impresa può presentare un’unica domanda, per la quale è fissato un limite minimo di spesa ammissibile pari a 5.000€, mentre la spesa massima è pari a 500.000€.