Ambient Assisted Living: l’ICT per la partecipazione degli anziani alla vita sociale

Sta per partire il programma Ambient Assisted Living (AAL) incentrato sul tema “Care for the future: An Ageing society faces an increasing need for care, how will ICT contribute to sustainable solutions?“. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di raccogliere proposte basate sull’uso di ICT mirate a supportare sistemi di cura sostenibili atti a migliorare la salute ed il benessere degli anzianiPotranno partecipare al bando partner industriali, soprattutto piccole e medie imprese, costituiti in consorzi di almeno tre soggetti provenienti da tre paesi diversi tra quelli aderenti al programma AAL.

Verranno finanziati i progetti per la promozione dell’auto-gestione e di una miglior autonomia, il miglioramento della qualità di vita per gli anziani e i loro accompagnatori, il sostegno agli assistenti informali affinché continuino a lavorare per partecipare alla vita sociale, l’incoraggiamento alla prevenzione e sostegno per migliorare il benessere delle persone anziane, il supporto ai primi scarichi e alla riduzione delle cure istituzionali, la promozione di strategie che promuovano stili di vita indipendenti per anziani e il miglioramento dell’efficienza dei servizi forniti da nuove soluzioni, purché la qualità del servizio rimanga la stessa o migliori.

Ogni progetto dovrà avere una durata compresa tra i 12 e i 36 mesi e prevedere un budget totale dell’importo minimo di € 1.000.000 e massimo di € 7.000.000. Il contributo comunitario concedibile sarà di importo non superiore a € 3.000.000. Le proposte dovranno essere presentate e inviate attraverso sistema elettronico entro e non oltre il 26 giugno 2014. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito web ufficiale www.aal-europe.eu da cui è possibile scaricare il bando completo.