Abruzzo: in cerca di “talenti per l’archeologia”

6fabeebf57a31d7fcb8c80ffa6f11c39_XL

La Regione Abruzzo, in collaborazione con Ministero dei Beni Culturali, ha dato il via al bando “Talenti per l’archeologia“. L’iniziativa ha come obiettivo primario sostenere la formazione e l’inserimento lavorativo di professionisti nei settori del recupero e della valorizzazione del patrimonio museale e archeologico abruzzese. Possono presentare domanda di contributo associazioni temporanee di scopo costituite o costituende composte da università, imprese, enti di formazione accreditati in qualità di capofila, e uno tra enti pubblici, fondazioni, musei, enti locali, associazioni o enti privati.

I soggetti destinatari del finanziamento possono essere tutti i laureati residenti o domiciliati in AbruzzoI progetti devono prevedere  percorsi formativi teorico-pratici in aula e laboratori, dalla durata massima di 400 ore, azioni di accompagnamento alla creazione di impresa o al matching lavorativo e scambi di buone pratiche in ambito interregionale o transnazionale. Inoltre, i progetti dovranno prevedere una durata massima di 16 mesi.

Il bando dispone di un budget complessivo di 2 milioni di euro, ripartiti secondo tre tematiche progettuali e i rispettivi siti di intervento. Sono destinati  € 500.000 all’archeologia urbana e di emergenza,  € 900.000 alle tecniche di scavo e restauro e alla manifestazione e gestione siti e musei archeologici e, infine, € 600.000 alla manutenzione e gestione di siti e musei archeologici e all’archeologia del mosaico. Le domande di partecipazione devono essere inviate tramite raccomandata con ricevuta di ritorno entro il 17 febbraio 2014. Per ulteriori informazioni è possibile visionare il bando sul sito ufficiale www.regione.abruzzo.it.